Come è nato il video musical “Covid-19 Vaccine”

Antonietta Mira – Università della Svizzera italiana e Università dell’Insubria

Da inizio gennaio del 2021 i numeri della pandemia riprendono a salire e gli italiani realizzano sempre più che, purtroppo, i dati trasmessi dai media non sono solo sterili numeri, ma persone care e amici sempre più vicini e intimi. Incoraggia il fatto che da qualche settimana è iniziata la campagna vaccinale.

È a gennaio 2021 che si tiene questa conversazione fra Antonietta Mira (Università della Svizzera italiana e Università dell’Insubria) e Armando Massarenti (caporedattore del Sole 24 Ore e membro della Commissione per l’Etica e l’integrità della Ricerca del CNR), co-autori del volume La pandemia dei dati. Ecco il vaccino da pochi mesi pubblicato da Mondadori Università:

Ha chiamato Lorenzo…. 

Lorenzo chi?

Lorenzo Baglioni! Ha letto il nostro libro e vuole prendere spunto per una canzone. Vuole parlare ai suoi followers di pandemia dei dati, matematica delle mascherine, R con zero e R con t, spiegare come si calcola la soglia di immunità di gregge, ma soprattutto, vuole responsabilizzare e motivare alla vaccinazione. Chiede se possiamo aiutarlo.

E come? Io certo non mi metto a cantare come Umberto Tozzi nell’ultimo video di Baglioni!

Vorrebbe che creassimo un gruppo di esperti per assicurare la correttezza del testo.

Nasce così il comitato scientifico a supporto de ‘Il vaccino spiegato con un musical’ composto, oltre che da Antonietta Mira e Armando Massarenti, dal matematico-informatico Furio Honsell (Università di Udine), dal matematico teorico, Daniele Cassani (Università dell’Insubria e Presidente della Riemann International School of Mathematics, RISM), dallo statistico Paolo Giudici e dal bioingegnere Riccardo Bellazzi, entrambi dell’Università di Pavia.

La matematica delle mascherine è rimasto solo un capitolo del libro.
La comunicazione musicale ha esigenze artistiche che non è facile armonizzare con la scienza.
Devo stare nei 3 minuti e mezzo altrimenti la gente non arriva alla fine”.
Questo è stato uno dei paletti artistici posti da Lorenzo Baglioni al primo incontro.

E allora per spiegare che, una volta vaccinate, le persone devono continuare a portare la mascherina, il comitato scientifico ha preparato le FAQ.
E poi c’è stato bisogno di mettere in guardia sul fatto che non è certo che il vaccino conferisca la ‘sterilità’ ovvero che renda la persona immunizzata incapace di trasmettere il virus.

Per avere voci ancor più esperte su questi temi, su suggerimento di Corrado Crocetta, Presidente della Società Italiana di Statistica, sono stati invitati a far parte del comitato scientifico anche Guido Bertolini dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, Antonella Viola, Immunologa dell’Università̀ di Padova, Dario Gregori, biostatistico sempre dell’Università̀ di Padova e Raffaele Bruno (Direttore Clinica di Malattie Infettive Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia).

Dopo 80 giorni dal lancio del musical sui canali social di Lorenzo Baglioni, le visualizzazioni hanno sfiorato le 600.000. I commenti ricevuti sui canali social sono stati entusiastici:

“Bravissimi, io ho fatto e faccio la mia parte, oggi farò vedere il video alle mie classi. La tua musica farà più di mille mie parole”

“Grande Lorenzo, grazie da un’infermiera di Rianimazione Covid già vaccinata come il 99% dei miei colleghi… Perché quando vedi che succede i dubbi non li maturi neppure, sulla scelta da fare.”

“Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione.”

“Chapeau… Che video fantastico! Dovrebbero trasmetterlo nelle scuole, così i bambini possono insegnare qualcosa ai genitori!”

“Lorenzo sei spettacolare e complimenti sinceri per il messaggio di sensibilizzazione che hai condiviso con tutti noi. Formidabili.”

“Tu sei un genio. Il fatto è che ogni volta ti superi. Sei una variante sempre più aggressiva della precedente.”

“Lorenzo ti adoro, anch’io sono tra i prof per i quali sei un fantastico sussidio integrativo ai libri di testo! Dopo le fantastiche leggi di Keplero e altro, anche questa volta mi tocca “usarti” per l’argomento Covid e far sorridere imparando! Tu hai un dono!!!”

“Sei sempre il migliore. Come sempre riesci a prendere un argomento così delicato e “ironizzarlo” dando un significato a quello che viene detto. Grazie per riuscire a strapparmi un sorriso.”

Incoraggiato e motivato da questi commenti, il comitato scientifico ha deciso di lavorare su “la variante inglese” del musical, invitando a partecipare Alan Agresti (Professore emerito di statistica, Università della Florida, US) che ha dato un grande supporto nella traduzione ed ha aiutato ad integrare nuove FAQ aggiornate in base alle più recenti ricerche scientifiche.

Il testo del musical è risultato “statisticamente ancora più significativo” grazie all’inserimento del concetto di “intervallo di confidenza” e di “modello”. È stato inoltre rafforzato il messaggio “vacciniamoci per ripartire in sicurezza”.

Il video è oggi pubblicato sui canali social di 32 istituzioni di ricerca europee che fanno parte del progetto PERISCOPE, progetto finanziato con bando H2020 per studiare le conseguenze economiche e sociali, oltre che sanitarie, del Covid-19.

Tutti i membri del comitato scientifico a supporto de ‘Il vaccino spiegato con un musical’ hanno imparato una lezione importantissima: la musica con il suo linguaggio universale è capace di avvicinare, in modo semplice, la società ai concetti più complessi della scienza e in particolare della statistica.

Facebooktwitterlinkedinmail

Be the first to comment on "Come è nato il video musical “Covid-19 Vaccine”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*