Gestire la complessità

Gestire la complessità

Rosanna Cataldo – Università degli Studi di Napoli Federico II

La sostenibilità è, ad oggi, oggetto di grande interesse da parte di tutta la società civile e scientifica.
Il concetto di sostenibilità è strettamente legato al concetto di complessità, e abbracciare la complessità significa allargare il proprio campo visivo ed imparare a comprendere e considerare le interconnessioni tra diversi aspetti di un fenomeno anche apparentemente lontani tra di loro.

La sostenibilità è stato un tema, negli ultimi anni, di un crescente interesse da parte della società e dei policy makers.

Il concetto di sostenibilità è strettamente legato al concetto di complessità, e abbracciare la complessità significa allargare il proprio campo visivo ed imparare a comprendere e considerare le interconnessioni tra diversi aspetti di un fenomeno anche apparentemente lontani tra di loro.
Sono proprio i concetti di complessità e multidisciplinarità il filo conduttore di tutti e tre gli interventi al talk a partire da quello della prof.ssa Maggino, coordinatrice del gruppo SIS-DIAS, la quale evidenzia che l’approccio alla complessità deve essere multidisciplinare così da coniugare i differenti domini della sostenibilità, dall’ambiente, all’economia, alle reti sociali.

L’idea di base è che non è possibile affrontare nessuno dei problemi che ci riguardano se non tenendo conto dell’aspetto sistemico.
Questa idea è condivisa pienamente anche dal Dott. Laporta, presidente dell’ISPRA, secondo il quale i fenomeni complessi necessitano di un approccio gestionale che sia interdisciplinare ma al tempo stesso integrato e armonico il più possibile.

Il dott. Laporta rimarca più volte sulla corretta raccolta dei dati e soprattutto su una efficiente diffusione dei risultati in quanto oggi come non mai vi è la necessità di comunicare queste informazioni al cittadino e di renderlo partecipe e consapevole dei processi e dei provvedimenti che si stanno programmando e che incideranno fortemente sulla vita di ognuno.
Provvedimenti che, come ascoltiamo nell’ultimo intervento del Prof. Frey, presidente della Fondazione Global Compact Italia, sono legati anche alla green economy, questo nuovo modello di sviluppo che può contribuire, attraverso una serie di sfide, tra cui la decarbonizzazione, l’economia circolare, l’energia rinnovabile e la mobilità sostenibile, a migliorare la sostenibilità e a superare la crisi economica, ambientale e sociale che stiamo vivendo nei nostri giorni.

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Be the first to comment on "Gestire la complessità"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*