Day surgery: analisi bibliometrica del dibattito scientifico in Italia e all’estero

Salvatore Massa, Alberto Maria De Mascellis, Agostino Stavolo
L’interesse per le pratiche di day surgery, in ambito scientifico, è aumentato nel corso degli anni tanto in Italia quanto nel mondo. La produzione scientifica degli ultimi 20 anni si è concentrata sugli aspetti tecnici e soprattutto sull’efficacia dei trattamenti nei pazienti, con particolare riguardo per l’età e la sicurezza delle procedure. In questo articolo vengono portati alla luce i temi portanti del dibattito scientifico nel nostro Paese e all’estero attraverso l’analisi bibliometrica.


Giornata Europea della Statistica a CESS 2022

Laura Antonucci – Università degli Studi di Foggia

Il 20 e 21 ottobre si è tenuta la quarta conferenza degli European Statistics Stakeholders (CESS 2022) con titolo: The European Data Ecosystem for the Statistical Information of the Digital Age. L’evento è stato organizzato da: European Statistical Advisory Committee (ESAC), Eurostat, Banca Centrale Europea, Federazione delle Società Nazionali Europee di Statistica (FENSTATS), ISTAT, Società Italiana di Statistica, Banca d’Italia e Sapienza Università di Roma.


Serial killer o coincidenza?

I sistemi giudiziari sono talvolta chiamati a valutare casi in cui gli operatori sanitari sono sospettati di aver ucciso i propri pazienti deliberatamente. Questi casi sono difficili da valutare perché comportano almeno due livelli di incertezza: in genere, in un caso di omicidio è chiaro che si è verificato un omicidio e gli investigatori devono risolvere l’incertezza su chi sia il responsabile, mentre nei casi che esaminiamo qui c’è incertezza non solo sul responsabile ma anche sul fatto che si sia verificato un omicidio.  Gli investigatori devono valutare se le morti che hanno dato origine all’indagine possano plausibilmente essere avvenute per ragioni diverse dall’omicidio, e nel caso che l’omicidio sia stato effettivamente la causa, valutare se la persona sospettata sia il responsabile.



Statistical Methods and Models for Complex Data: 800 years of research to understand a complex world

Giovanna Capizzi
Nei giorni 21-23 settembre 2022, il Dipartimento di Scienze Statistiche (DSS) dell’Università di Padova ha avuto il privilegio di partecipare al ricco programma di celebrazioni degli 800 anni dalla fondazione dell’Università di Padova[1], con il convegno internazionale “Statistical Methods and Models for Complex Data: 800  years  of research  to understand a  complex world”[2]; evento conclusivo del Progetto di Eccellenza PE  (2018-2022) del DSS, patrocinato dall’Ateneo di Padova e dalla SIS.


Occupazione e disoccupazione dopo il COVID-19: l’approfondimento del dualismo

Demetrio Panarello, Giorgio Tassinari
La rilevazione delle forze di lavoro del marzo 2022 mette in evidenza un forte incremento del numero di occupati rispetto ad un anno prima (+804.000 unità, pari al +3,6%) ed il tasso di occupazione registra un valore del 65,5%. Simultaneamente, il tasso di disoccupazione scende all’8,3% (-1,8 punti percentuali rispetto ad un anno prima) ed anche il tasso di inattività diminuisce in maniera netta (34,5%, pari a -1,7 punti percentuali rispetto a marzo 2021). Sotto il profilo meramente quantitativo, la situazione del mercato del lavoro sembrerebbe aver recuperato pienamente i livelli antecedenti la crisi dovuta alla pandemia. Sotto il profilo qualitativo, al contrario, si registra un approfondimento degli elementi critici già presenti nel mercato del lavoro italiano: la “fine” della pandemia non è stata accompagnata da provvedimenti aventi l’obiettivo di correggere tali criticità.


Logistica ospedaliera: il futuro dei reparti Covid al vaglio dei dati

Salvatore Massa, Alberto Maria De Mascellis, Maria Gabriella Grassia
La strutturazione dei reparti Covid-19 durante l’emergenza pandemica ha seguito una scansione temporale disomogenea, ma alla luce dei dati è possibile ragionarne su una corretta riorganizzazione degli stessi in caso si dovessero verificare nuove varianti alla fine del 2022. In questo articolo sono analizzati i dati del Dipartimento Protezione Civile con l’obiettivo di evidenziare le differenze tra i pazienti Covid ricoverati in ospedale con sintomi, quelli ricoverati in terapia intensiva e quelli in isolamento domiciliare, La sfida futura sarà capire come adeguare l’organizzazione ospedaliera (riapertura dei reparti Covid o bolle di isolamento nei reparti) alla malattia endemica Covid-19.


Il mercato del lavoro nei processi di digitalizzazione

Marilene Lorizio, Antonia Rosa Gurrieri
Come si trasformerà il mercato del lavoro nei prossimi anni? La digitalizzazione e l’intelligenza artificiale producono effetti continui e profondi sul mercato del lavoro, soprattutto a causa di lavoratori non qualificati e che devono riconvertire i propri skills, adattandoli a quanto richiesto dall’offerta di lavoro tecnologico. Tuttavia, la digitalizzazione non comporta necessariamente un taglio dei posti di lavoro, ma sicuramente impone un adeguamento fisiologico dei lavoratori. L’intelligenza artificiale, in particolare, suscita grande interesse per gli effetti prodotti e producibili sul mercato del lavoro.


L’economia italiana nel Global Connectivity Index

Marilene Lorizio, Antonia Rosa Gurrieri
Il Global Connectivity Index colloca l’Italia tra i Paesi con rilevanti prospettive di crescita digitale. Probabilmente questa posizione è anche il risultato di progetti nazionali quali il Piano Industriale 4.0 e la scelta di investire nella tecnologia 5G. Appare perciò quanto mai necessario che, parallelamente all’applicazione delle nuove tecnologie, si proceda anche ad una contestuale applicazione di una nuova e diversa disciplina tesa ad evitare fenomeni prevaricativi e una corretta distribuzione di opportunità, ricchezze e tutele.


Fa più paura il virus o restare isolati? Effetti del COVID-19 sugli studenti di tre università italiane

Giovanni Busetta, Maria Gabriella Campolo, Fabio Fiorillo, Laura Pagani, Demetrio Panarello e Valeria Augello
La pandemia di COVID-19, oltre agli effetti strettamente legati alla salute fisica, ha prodotto effetti collegati anche alla salute mentale e riguardanti in particolar modo l’aumento dei livelli di ansia e depressione. Giovanni Busetta, Maria Gabriella Campolo, Fabio Fiorillo, Laura Pagani, Demetrio Panarello e Valeria Augello esaminano i livelli di ansia pre-pandemia e durante la pandemia degli studenti di tre atenei italiani (Università di Messina, di Udine e Politecnica delle Marche).


Fondamenti e prospettive della statistica robusta

Antonella Massari
Si è appena conclusa la III International School on Classification and Data Analysis, organizzata dal CLADAG, dal titolo ROBUST STATISTICS: FOUNDATIONS AND RECENT DEVELOPMENTS. Questa iniziativa si è svolta con il patrocinio della SIS, dell’Università di Milano Bicocca, e dell’European Research Council of the International Association of Statistical Computing.


Seeds from Ceeds

Paola Perchinunno
Si è appena conclusa una serie di incontri organizzati dal dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM) dell’Università Statale di Milano, a conclusione del progetto “Dipartimento di Eccellenza” – Centre of Excellence in Economics and Data Science (CEEDS).


Disponibilità e fruizione di risorse sanitarie in relazione all’invecchiamento demografico nelle regioni italiane – Anno 2019

Velia Bartoli
In questo lavoro vengono indagate attraverso un procedimento di analisi statistica, le relazioni che legano il fenomeno dell’invecchiamento demografico alla disponibilità e all’utilizzo di strutture e servizi sanitari. Per quantificare i suddetti fenomeni, sono stati utilizzati, in corrispondenza alle varie regioni, tre tipici indicatori di interesse sociale: la percentuale di ultra65enni rispetto alla popolazione in totale, lo stock “per 1000 abitanti” di posti letto in istituti di cura, nonché il cosiddetto tasso di ospedalizzazione ancora commisurato a 1000 abitanti.


Web Surveys tra approcci operativi e metodologici

Paolo Mariani
I sondaggi web e mobile web sono una realtà ormai consolidata e fruita sia in ambito accademico sia in quello aziendale. Sono diffusi in contesti di tipo governativo, negli affari, nell’economia e nelle scienze sociali. Sono applicati da ricercatori in marketing, negli studi demografici, in vari campi di ricerca e anche dagli studenti.



Fra pandemia e sindemia

Maria Gabriella Grassia
Il Covid-19 ha avuto gravi effetti sulla salute della popolazione, con fortissime conseguenze anche sull’economia, sull’istruzione, sulle comunicazioni, insomma su ogni aspetto della vita sociale.
La convinzione di molti è che in questo contesto di emergenza sanitaria ci sia stato un cambio di paradigma e un cambio nei comportamenti sia nella sfera pubblica che privata.


È tornata l’inflazione? Misure, strumenti e analisi sulla dinamica dei prezzi dopo la terza recessione in dieci anni e a vent’anni dal changeover euro/lira.

Paolo Mariani
Il 2021 ha visto nei mesi a ridosso delle chiusure legate alla pandemia, una ripresa dei prezzi. Un andamento in parte atteso, frutto di un 2020 quasi in deflazione e nato anche da un freno su prodotti e servizi, in particolare della filiera dell’energia.




Statisticall

Parliamo del Festival della Statistica – Editoriale

Corrado Crocetta, Maria Gabriella Grassia
Questo numero di Statistica & Società è interamente dedicato al Festival della statistica e della demografia che si è tenuto, a Treviso, dal 17 al 19 settembre 2021.
Il tema di StatisticAll è stato Ri-generazioni: dati e prospettive oltre il Covid-19, infatti, i numerosi eventi previsti nel programma sono stati incentrati sul tema della ripartenza dopo la terribile pandemia.


Anticipare il futuro con la Statistica

Anticipare il futuro con la Statistica

Marica Manisera
I Futures studies rivestono, ad oggi, un ruolo di particolare rilievo. L’obiettivo, estremamente importante in questo periodo pandemico, è di anticipare i cambiamenti e prevederne l’evoluzione, attraverso l’elaborazione di scenari ottenuti dalla convergenza di opinioni di esperti. In questo, la statistica può, ma soprattutto deve, assumere un ruolo essenziale.




Gestire la complessità

Rosanna Cataldo
La sostenibilità è, ad oggi, oggetto di grande interesse da parte di tutta la società civile e scientifica.
Il concetto di sostenibilità è strettamente legato al concetto di complessità, e abbracciare la complessità significa allargare il proprio campo visivo ed imparare a comprendere e considerare le interconnessioni tra diversi aspetti di un fenomeno anche apparentemente lontani tra di loro.


Numero 2/2021 di S&S – Editoriale

Maria Gabriella Grassia, Corrado Crocetta
E’ online il nuovo numero di Statistica & Società, il quadrimestrale di promozione della cultura statistica, edito dalla SIS.
Anche questo numero è ricco di contributi interessanti sulle conseguenze della pandemia sul mercato del lavoro italiano (Panarello, Tassinari) e sull’innovazione sostenibile (De Luca, Mazzocchi, Rocca).


Occupazione e disoccupazione durante la pandemia

Demetrio Panarello, Giorgio Tassinari

Le conseguenze della pandemia da Covid-19 sul mercato del lavoro italiano sono state assai profonde. Alla riduzione del livello di attività economica registrata nel 2020 ha fatto seguito una forte riduzione consistente sia degli occupati che delle forze di lavoro.
Queste riduzione ha interessato principalmente tre segmenti, in parte sovrapposti, delle forze di lavoro, ovvero le donne, i lavoratori autonomi e gli occupati dipendenti a termine. La crescita del PIL nel primo trimestre del 2021 pare manifestrasi come una jobless recovery, con una forte tendenza a sostituire gli occupati dipendenti permanenti con occupati temporanei.